Consiglio di Istituto

Il Consiglio d’Istituto è composto dal D.S, da 8 docenti, da 2 rappresentanti del personale non docente e dai i rappresentanti dei genitori degli alunni in relazione alla popolazione scolastica, tre o quattro; in tal caso sono chiamati a far parte del consiglio altrettanti rappresentanti eletti dagli studenti. I rappresentanti del personale docente sono eletti dal collegio dei docenti nel proprio seno; quelli del personale amministrativo, tecnico ed ausiliario dal corrispondente personale di ruolo o non di ruolo in servizio nel circolo o nell’istituto; quelli dei genitori degli alunni sono eletti dai genitori stessi o da chi ne fa legalmente le veci; quelli degli studenti dagli studenti dell’istituto. E’ presieduto da uno dei suoi componenti eletto tra i rappresentanti dei genitori degli alunni.  Le procedure operative per le elezioni dei rappresentanti sono contenute nella O.M. 215/91, artt.21 e 22. 

 

Le funzioni del C.d.I.

Delibera il bilancio preventivo e il conto consuntivo, dispone in ordine all’impegno finanziario per quanto concerne il funzionamento amministrativo e didattico dell’Istituto;

  • adotta la Carta dei Servizi della scuola, il Progetto Educativo d’Istituto e il Piano dell’Offerta Formativa: POF e PTOF
  • adotta il regolamento di disciplina degli studenti;
  • nomina i componenti dell’organismo di garanzia;
    • delibera, su proposta della giunta:
    • adozione del regolamento interno della scuola, inclusa anche l’attività della biblioteca, all’uso delle attrezzature culturali, didattiche e sportive, alla
    • vigilanza degli studenti durante l’ingresso, la permanenza e l’uscita della scuola;
    • acquisto, rinnovo e conservazione delle attrezzature tecnico-scientifiche, dei sussidi didattici e audiovisivi, delle dotazioni librarie, dei materiali per esercitazione;
    • adattamento del calendario scolastico alle specifiche esigenze ambientali;
    • criteri di programmazione ed attuazione delle attività parascolastiche, interscolastiche ed extrascolastiche, particolarmente di corsi di recupero e di sostegno, di libere attività complementari, di visite guidate e di viaggi d’istruzione;
    • promozione di contatti con altre scuole o istituti per scambi di informazioni e di esperienze e per eventuali iniziative di collaborazione;
    • partecipazione ad attività culturali, sportive e ricreative di particolare interesse educativo;
    • forme e modalità per iniziative assistenziali che possono essere assunte dall’Istituto.
  • Indica i criteri generali relativi:
    • alla formazione delle classi;
    • all’adattamento dell’orario delle lezioni e delle altre attività scolastiche alle condizioni ambientali;
    • al coordinamento organizzativo dei Consigli di Classe.
  • Esprime parere sull’andamento generale didattico ed amministrativo dell’Istituto;
  • invia parere annuale al provveditore agli studi e al Consiglio Scolastico Provinciale.

Le riunioni del Consiglio sono pubbliche, eccetto quando si discute di persone. Possono parteciparvi, senza diritto di parola, insegnanti, studenti, genitori e personale ATA.

Componenti a.s. 2018/19:

PRESIDENTE: 

DIRIGENTE SCOLASTICO: 

RAPPRESENTANTI DOCENTI:

RAPPRESENTANTI GENITORI:

RAPPRESENTANTI ALUNNI: